Torna Su
Domande Frequenti Domande Frequenti

Mutui

INDIETRO

È necessario effettuare la perizia dell’immobile?

La valutazione dell’immobile è un elemento indispensabile per procedere con l’istruttoria del mutuo. La Banca si avvale della collaborazione di periti qualificati per la redazione della perizia.

Il mutuo di CheBanca! è molto più conveniente del mio: posso cambiare il mio mutuo? Quali spese devo sostenere per cambiare?

I prodotti di CheBanca! ti permettono di cambiare il tuo vecchio mutuo ed ottenere un finanziamento a condizioni più favorevoli: tasso fisso, variabile o variabile con Cap, con durate fino a 40 anni, a seconda delle tue esigenze. In più, il mutuo di rifinanziamento ti permette di ottenere liquidità aggiuntiva. fino ad un massimo di 50.000 euro. I mutui di CheBanca! prevedono le seguenti spese: istruttoria, perizia e assicurazione dell'immobile.

Ci sono spese accessorie collegate al mutuo di CheBanca!?

Si, i mutui di CheBanca! prevedono le seguenti spese: istruttoria, perizia e assicurazione dell'immobile. Non sono previste spese di gestione o di incasso rata.

Che cosa è l’I.S.C. e a che cosa serve?

L’I.S.C. (indicatore sintetico di costo) è il principale parametro da confrontare per verificare la convenienza di un mutuo rispetto a un altro. Esprime, in termini percentuali, il costo totale effettivo a carico del cliente: oltre al tasso di interesse applicato al mutuo, prende in considerazione anche tutti gli oneri legati all'accensione e gestione del finanziamento (spese di istruttoria, perizia, stipula, assicurazione, incasso, gestione…). Solo attraverso l’I.S.C. potrai scoprire i mutui realmente più vantaggiosi. Quando si chiede alla banca il prospetto informativo sui mutui, la banca ha l'obbligo di indicare anche questo parametro.

Il piano di ammortamento che mi avete fornito evidenzia una rata più bassa di quella che ho effettivamente pagato: perchè?

La prima rata comprende anche gli interessi di preammortamento tecnico: ovvero gli interessi calcolati tra la data di erogazione delle somme e la data di inizio dell'ammortamento del mutuo. Es. se il mutuo è stato erogato il 22/5 e la prima rata scade il 1/7, gli interessi di preammortamento saranno calcolati dal 22/5 al 1/6 (data di inizio ammortamento) ed addebitati sulla prima rata.

Come si richiede il mutuo di CheBanca!

E' semplicissimo. Puoi scegliere tra tre soluzioni quella più comoda per te: internet, telefono (848.44.44.88), o direttamente in filiale. E ricorda, qualsiasi opzione scegli, la richiesta è gratuita e senza impegno!

Come faccio a sapere l’esito della valutazione della pratica?

Ti comunicheremo l’esito dell’istruttoria tramite email e sms; inoltre verrai anche contattato telefonicamente dal tuo consulente personale.

Ho inviato la documentazione tramite corriere: come faccio a sapere se è arrivata in banca?

Non appena riceveremo la tua documentazione, riceverai un messaggio di conferma; sarai poi contattato per avviare la fase di istruttoria del finanziamento.

La richiesta ha ricevuto esito positivo. Cosa devo fare adesso?

Se la tua richiesta ha avuto esito positivo, puoi fissare la data della stipula. Sarai contattato dal tuo consulente personale per la predisposizione della documentazione necessaria per l’erogazione (Notaio rogante, importo assegni, ecc).

Quanto tempo passa dalla richiesta all'erogazione del mutuo?

Una volta acquisita e verificata la completezza della documentazione, la Banca valuta la concessione del mutuo sulla base di alcuni elementi:
a) merito creditizio del cliente;
b) capacità di rimborso del cliente;
c) congruità tra importo del mutuo e valore dell'immobile.

Mediamente, dopo 15 giorni è possibile ottenere un primo esito di fattibilità della richiesta dal punto di vista reddituale, in assenza di particolari problemi di merito creditizio o di reddito.