Diventa Cliente




Modalità risparmio energetico


Questa schermata riduce il consumo di energia del monitor quando non sei attivo sul nostro sito.
Per riprendere la navigazione è sufficiente muovere il mouse.

Sospensione dei termini di scadenza 

 

TITOLI DI CREDITO E ALTRI ATTI AVENTI EFFICACIA ESECUTIVA

 

A seguito dell’emanazione del Decreto Legge n. 73/2021 (cd. Decreto Sostegni bis), convertito in Legge n. 106/2021, è stata introdotta una disposizione normativa che, in continuità con le precedenti misure emergenziali adottate in ragione della pandemia da COVID-19, ha nuovamente sospeso fino al 30 settembre 2021 i termini di scadenza relativi a vaglia cambiari, cambiali e altri titoli di credito e a ogni altro atto  avente  efficacia esecutiva, che ricadono o decorrono nel periodo dal 1° febbraio  2021 al 30 settembre 2021.

 

Questo intervento normativo ha esteso la sospensione già prevista da: 

 

  • Decreto Legge n. 23/2020 (c.d. Decreto Liquidità), convertito con la Legge n. 40/2020, mediante il quale è stata introdotta, e successivamente prorogata, la sospensione fino al 31 agosto 2020 dei termini di scadenza di vaglia cambiari, cambiali e altri titoli di credito, emessi prima del 9 aprile 2020, nonché ogni altro atto avente efficacia esecutiva a quella stessa data, che ricadevano o decorrevano dal 9 marzo 2020 al 31 agosto 2020;
     
  • Legge n. 178/2020 (c.d. Legge di Bilancio 2021), che ha ulteriormente sospeso fino al 31 gennaio 2021, i termini di scadenza relativi a vaglia cambiari, cambiali e altri titoli di credito, nonché ogni altro atto avente efficacia esecutiva, ricadenti o decorrenti dal 1° settembre 2020 al 31 gennaio 2021.

 

 

Cosa comporta la sospensione


Inoltre, gli oneri previsti in caso di pagamento tardivo di un assegno si applicano in misura dimezzata se il traente, entro 60 giorni dalla data di scadenza del periodo di sospensione, effettua il pagamento dell'assegno, degli interessi e delle eventuali spese per il protesto o per la constatazione equivalente.

 


Per effetto della sospensione, il decorso dei termini di scadenza già pendenti all'8 marzo 2020, si è interrotto il 9 marzo 2020 e ricomincerà a decorrere - per i residui giorni mancanti - a partire dal 1° ottobre 2021. Il decorso dei termini di scadenza ricadenti nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 30 settembre 2021 inizierà il 1° ottobre 2021.


Pertanto, i termini di presentazione al pagamento e di pagamento tardivo ricadenti o decorrenti nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 30 settembre 2021 andranno ricalcolati tenendo conto della sospensione introdotta con gli interventi normativi sopra indicati.

 

Assegni e cambiali

Assegni bancari

 

Se hai emesso un assegno bancario rimasto impagato nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 30 settembre 2021, in presenza di fondi e di autorizzazione all'emissione, l’assegno verrà pagato con addebito sul conto il 1° ottobre 2021.

Versamento assegni

 

I termini di presentazione per il pagamento dell’assegno sono sospesi, a favore del beneficiario, fino al 30 settembre 2021. Per assegni emessi nel periodo dal 1° febbraio 2020 al 30 settembre 2021, il termine di presentazione inizia a decorrere dal 1°ottobre 2021; per assegni emessi prima del 1° febbraio 2021, il cui termine di presentazione non sia decorso integralmente, esso viene sospeso e riprende a decorrere dal 1° ottobre 2021. 

Ricordiamo che, al di fuori dalle condizioni emergenziali dovute alla pandemia da COVID-19, i termini di presentazione al pagamento degli assegni, a decorrere dalla data di emissione dell’assegno, sono pari a:

  • 8 giorni di calendario per assegni su piazza
  • 15 giorni di calendario per assegni fuori piazza.

Cambiali

 

Se devi pagare una cambiale a scadenza “fissa” nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 30 settembre 2021, indipendentemente dalla data di emissione della stessa, la nuova scadenza per il pagamento è il 1° ottobre 2021. È possibile chiedere la levata del protesto, in caso di mancato pagamento, entro il secondo giorno lavorativo successivo alla nuova scadenza (5 ottobre 2021).

Se devi pagare una cambiale a “certo tempo data” o a “certo tempo vista”, il periodo di conteggio dei giorni si arresta durante il periodo della sospensione e riprende a decorrere dal 1°ottobre 2021.